Memoria è far rivivere le vittime, che hanno dato la loro vita per la libertà.

Sono passati 29 anni dalla strage di Capaci, ma Giovanni Falcone vive, così come Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Memoria è caricarsi questi nomi sulle spalle e portarli con sé, mentre si continua la loro lotta, la lotta per cui sono stati uccisi.

Perché loro vivono ancora in noi, quando scendiamo in piazza e nel loro nome gridiamo.

Vivono quando un familiare di vittima innocente delle mafie ottiene vera giustizia.

Vivono quando il Paese si ribella davvero al virus che è la criminalità organizzata.

Vivono nella Resistenza, che si fa ogni giorno!

  • Tutti
  • Ambiente
  • Antifascismo
  • Antimafia
  • Antirazzismo
  • Diritti Dellə Bambinə
  • Femminismo
  • Geopolitica
  • Lgbtqia+
  • Palestina
  • Default
  • Title
  • Date
  • Random
Altri Clicca il tasto MAIUSC per caricare tutto Carica tutti

Memoria è far rivivere le vittime, che hanno dato la loro vita per la libertà.

Sono passati 29 anni dalla strage di Capaci, ma Giovanni Falcone vive, così come Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Memoria è caricarsi questi nomi sulle spalle e portarli con sé, mentre si continua la loro lotta, la lotta per cui sono stati uccisi.

Perché loro vivono ancora in noi, quando scendiamo in piazza e nel loro nome gridiamo.

Vivono quando un familiare di vittima innocente delle mafie ottiene vera giustizia.

Vivono quando il Paese si ribella davvero al virus che è la criminalità organizzata.

Vivono nella Resistenza, che si fa ogni giorno!